Amichevoli estive: 3-3 con l’Alense

Seconda uscita stagionale per i bianconeridel.duo Manica-Giovanazzi. Al Ger di Ala si è svolta questa sera un’amichevole con i biancocelesti di mister Mauro Bandera. 3 a 3 il risultato finale, con un Rovereto dai due volti: nel primo tempo Rocca e compagni sovrastano le zebrette imponendo un sonoro 2-0. Nel secondo tempo il Rovereto ci mette grinta e qualità: 3-1 il parziale alla fine della gara. Passiamo alla cronaca..le zebrette si presentano al completo: partono Chiodini, Ignaccolo, Bocanegra, Zandonai, Grigoletti, Salvetti, Pedrai, Tranquillini, Campolongo (che sostituisce poco prima dell’inizio Fontanelli, che ha accusato un risentimento muscolare) Dacroce, Tranquillini, Marinaro. Il Rovereto inizia in sordina, soffrendo l’ottimo gioco dell’Alense. Le sortite degli avversari si trasformano in oro: in poco meno di dieci minuti gli uomini di Bandera riescono a siglare due goal. Nel secondo tempo le zebrette cambiano: dentro Ponticelli, Manica, Agatiello, Festi, Tomasi, Giovanella e Raffaelli. L’Alense macina gioco ma è il Rovereto ad andare in rete: sugli sviluppi di un calcio di punizione laterale, Pedrai sventaglia sul secondo palo, sponda di Ponticelli per Marinaro al centro dell’area di rigore e tapin vincente del bomber della busa. Con il passare dei minuti le zebrette crescono ma non riescono a essere incisivi, sbagliando spesso passaggi e ripartenze. Detto fatto: goal dell’Alense. 3-1. Ecco, esce l’orgoglio bianconero: millimetrico lancio di Salvetti da metà campo per Il bomber della busa che con un preciso pallonetto sigla il 3-2. Passano solo due minuti e il Rovereto agguanta il pareggio. Palla a Dacroce in mezzo al centro dell’area, stop, movimento fulmineo e tiro di sinistro sul secondo palo del bomber di Castellano: 3-3. Poco dopo l’arbitro decreta la fine del match. Un 3-3 sudato e conquistato con l’orgoglio per i bianconeri, contro un’ottima Alense ben disposta in campo e con ottime individualità. Nota di colore: un plauso a Marinaro, che quando vede la porta a nord-ovest del Ger sigla con la costanza di un Daniele Massaro ai tempi d’oro. Grazie inoltre a mister Bandera, ai dirigenti e ai giocatori biancocelesti per l’ospitalità. Buona notte a tutti e forza Rovereto, sempre.