L’U.S. Rovereto è pronto: domenica torna il campionato

Dopo una lunga pausa invernale che ha lasciato a riposo le zebrette, domenica i ragazzi guidati dalla coppia Giovanazzi – Manica torneranno in campo, fra le mura amiche, per la prima gara ufficiale del 2016. Avversario sarà la giovane quanto scomoda compagine del Castelsangiorgio. Bestia nera, quest’anno, per il Rovereto che, in due occasioni, non è mai riuscito ad avere la meglio sulla squadra di Chizzola.Squadra

La pausa ha permesso alla squadra di affrontare una preparazione fisica più lunga ed accurata. Gli allenamenti, infatti, hanno scandito le settimane dei lagarini a partire dal 13 Gennaio, giorno in cui i ragazzi hanno dovuto confrontarsi con il campo e con pranzi e cene delle festività. Durante questo mese e mezzo, c’è stata l’occasione per lo staff e per i giocatori stessi, di testare settimanalmente le condizioni fisiche. Diverse sono state le gare amichevoli organizzate, con risultati altalenanti che, tuttavia, lasciano ben sperare per la ripresa del campionato.

Nel corso degli ultimi due sabati del mese di gennaio il Rovereto è stato impegnato nel torneo “Memorial Martina Barbieri” dove ha affrontato nella prima gara il Marco, società in testa al proprio campionato di Prima categoria. Ad aggiudicarsi il derby è stata quest’ultima, riuscendo, a mettere in difficoltà la squadra bianconera. La partita, terminata 2 a 1, è stata caratterizzata dai molti errori del Rovereto che dopo aver permesso agli avversari di portarsi avanti con un doppio vantaggio, non è riuscito a recuperare lo svantaggio nella ripresa; quando il gol di Marinaro si è rivelato insufficiente a raddrizzare la prestazione poco brillante dei suoi.

La seconda ed ultima partita del torneo, che sarebbe valsa per il 3o e 4o posto, ha visto di fronte due formazioni che si erano scontrate nell’ultima partita di campionato prima della sosta: Rovereto e Ravinense. Stesse squadre ma risultato leggermente diverso, che ha sorriso alla squadra guidata (allora) da mister Muollo. Il risultato? 6 a 4.

Molti gol, tante occasioni, altrettanti spazi e molti, probabilmente troppi, errori; in particolare da parte delle zebrette che, appesantiti dalla preparazione, non sono riusciti ad esprimere un buon gioco, subendo esageratamente le offensive della Ravinense. Una prestazione grigia che non ha permesso alla squadra di centrare il terzo posto nel torneo, vinto ai calci di rigore dai padroni di casa dell’Alense.

I due appuntamenti sul campo di Ala sono stati intervallati da una nobile amichevole infrasettimanale contro la formazione di Eccellenza del Lavis. Anche qui i bianconeri non sono riusciti ad ottenere un risultato favorevole, offrendo comunque una buona prestazione. La sconfitta si è delineata nel primo tempo, conclusosi per 3 a 0 in favore dei padroni di casa. Il risultato al termine dei 90 minuti di gioco è stato, invece, di 4 a 1; con il gol della bandiera (superlativo) siglato per il Rovereto da Yuri Ponticelli, schierato punta di peso, nella parte finale di partita.

Il primo appuntamento di febbraio è stato rappresentato dall’amichevole ad Arco contro la Baone, squadra retrocessa nella scorsa stagione dalla Promozione in Prima categoria, e che in questo periodo sta navigando in acque tutt’altro che tranquille della classifica.                   Il match, caratterizzato dal predominio sul campo delle zebrette, è terminato 4 a 0 in favore delle stesse. I gol firmati da Dacroce, Molinari e Manica Mirko, che ha messo a segno una doppietta, hanno portato la squadra della città della quercia alla prima vittoria nelle amichevoli fino a quel momento svolte.

Un’ altra vittoria è arrivata poi sul campo del Quercia, sabato pomeriggio, quando i padroni di casa si sono imposti con un buon 6 a 0 ai danni del Trambileno. I due bomber del Rovereto, quello di Castellano e quello della Busa, si sono resi protagonisti della partita appropriandosi gelosamente del tabellino dei marcatori. Delacroix è riuscito, infatti, a metterne a segno 4 mentre Marinaro ha dovuto accontentarsi di una doppietta e qualche birretta con il resto della squadra nel dopo partita.

L’ultima prova a disposizione per testare la preparazione prima della ripresa, a breve, del campionato è stata la sfida contro il Sacco San Giorgio, che ha visto il Rovereto vincere per 4 reti a 2. A segno sono andati i soliti due là davanti, Marinaro e Dacroce. Il primo avrebbe potuto portarsi a casa il pallone grazie alla tripletta che è stata seguita dalla rete di Delacroix.

Domenica riprende il campionato e ritornano in palio i 3 punti, che le zebrette non vogliono lasciarsi sfuggire.

Appuntamento, quindi, domenica alle ore 15 al Quercia per la sfida contro il Castelsangiorgio.

Forza Rovereto D.C.